Quando arriva il solstizio d’inverno per me è tempo di iniziare a fare il bilancio dell’anno passato, prendere quello di bello e buono che ha prodotto e utilizzarlo al meglio per l’anno che verrà.

Questi ultimi mesi sono stati faticosi e bellissimi ma voglio raccontarlo nel primo post dell’anno, da oggi voglio pensare al cibo, feste, regali e alla maratona di Marvelous Mrs Maisel 

Come sempre la lotta contro il tempo è stata impari: le ultime cartoline e quaderni dedicate alle piante simbolo del solstizio invernale ( Abete, Agrifoglio e Vischio) le abbiamo portate solo nei mercati che abbiamo fatto negli ultimi due mesi ma non nel nostro etsy shop (ci saranno dalla prossima settimana).

Come ho scritto nel titolo da oggi si ritorna alla luce. Il solstizio d’inverno è l’inizio della stagone più fredda dell’anno ma è anche l’ultimo giorno in cui le ore di buoi superano le ore di luce. Il Natale (o Yule o Sol Invictus) è una delle feste europee più antiche e nei secoli ha avuto tre piante simbolo: il Vischio, l’Abete e l’Agrifoglio.

 

L’abete è l’albero della Natività sia per i Celti sia per i Greci e la tradizione di addobbarlo per il solstizio (ripresa dai cristian per il Natale) è radicata nei paesi del Nord Europa da prima del Medioevo.

L’Agrifoglio con le sue foglie verdi e brillanti rappresentavano la prosperità e le bacche rosse la rinascita del sole al solstizio e l’augurio per un anno felice.

Il Vischio era considerato una pianta divina dai Celti.  Il motivo era perchè nasce sopra gli alberi e non aveva radici e per questo sembrava provenire direttamente dal cielo. Pianta simbolo di immortalità e rigenerazione, è una delle piante simbolo dell’anno nuovo che verrà

 

Infine i bilanci. Come ho scritto prima, aspetto qualche giorno a tirare le somme. Flavia ha fatto questo file che credo sarà molto utile

 

Potete scaricarlo qui, fatene buon uso!

L’altro regalo è la Playlist di Natale per chi, come noi, odia le canzoni di Natale 😉

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *